Sequestro preventivo di uno stabilimento industriale a Monopoli

Nella mattinata di oggi personale del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale (NOPA) della Guardia Costiera di Bari ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo dello stabilimento industriale sito nella zona industriale di Monopoli, presso il quale si svolgevano attività di lavorazione di materie plastiche. 

Si è accertato che la società in parola esercitava in assenza dell’obbligatoria autorizzazione alle emissioni in atmosfera, di sistemi di trattamento delle emissioni e di aspirazione localizzati.

Inoltre, le indagini hanno permesso di accertare che l’azienda aveva avviato un’attività di gestione di rifiuti speciali in assenza del prescritto titolo autorizzativo.

Gli accertamenti eseguiti dal N.O.P.A. si iscrivono in una più ampia attività investigativa  che aveva trovato impulso a seguito della segnalazione proveniente da 115 operatori sanitari che lamentavano forti miasmi e più in generale problemi ambientali. Indagini, eseguite anche con l’ausilio di un esperto ingegnere ambientale, che solo una settimana fa avevano già determinato il sequestro di altre n.02 Società che operavano presso un opificio dedito alla lavorazione dell’alluminio sito nella zona industriale di Monopoli.

Total
0
Shares
Articolo precedente

Emissioni odorigene: firmata convenzione tra Regione, Arpa e Comune

Articolo successivo

Domenica Monopoli-Molfetta. Caleprico: “Abbiamo toccato il fondo. Ora rialziamoci”

Articoli correlati