C.da Santo Stefano: la Guardia Costiera sequestra attrezzature balneari abusive su spiaggia libera

Nella mattina di oggi il personale della Guardia Costiera del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Direzione Marittima di Bari, a seguito di attività di controllo del territorio con particolare riguardo al litorale monopolitano, ha posto sotto sequestro, in località Santo Stefano, n.62 lettini da spiaggia.

Il sequestro d’iniziativa si è reso necessario a seguito dell’accertamento di occupazione abusiva di pubblico demanio marittimo. Si è avuto modo di constatare, infatti, che il gestore di un bar nelle adiacenze di una caletta destinata a spiaggia libera occupava, senza alcun titolo concessorio, circa 450 mq. di demanio marittimo – ovvero circa metà della stessa caletta – impedendone il libero uso.

Tutte le attrezzature sottoposte a sequestro sono state immediatamente rimosse dalla spiaggia libera, restituita così ai cittadini, e le stesse fatte collocare nella retrostante proprietà privata a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Il responsabile del reato è stato denunciato per occupazione abusiva di suolo demaniale ai sensi degli artt. 54 e 1161 del Codice della Navigazione.

L’attività di vigilanza della Guardia Costiera lungo il litorale proseguirà per tutta la stagione estiva, per assicurare ai cittadini la libera e gratuita fruizione delle spiagge libere.

Total
24
Shares
Articolo precedente

Monopoli – Villa d’Agri il connubio continua

Articolo successivo

Meteo, sarà ancora weekend africano

Articoli correlati