Monopoli-Viterbese Castrense 0-2

Arriva la seconda sconfitta interna dei biancoverdi – la seconda consecutiva in campionato.

È stata una strana partita. Indirizzata ed innervosita, in un certo senso, da alcune decisioni arbitrali frettolose (fallo di rigore di Rota su Polidori – da rivedere; fallo di mani e successiva presunta trattenuta ai danni di Mangni sempre nel corso del primo tempo). Al di la degli evidenti episodi, è stata una gara mal gestita dai padroni di casa. Gli ospiti allenati di Calabro, tecnico salentino di Melendugno, ha saputo interpretare al meglio le offensive, fatte essenzialmente da ficcanti ripartenze. A parziale scusante per i ragazzi allenati da Beppe Scienza le diverse defezioni (assenti, Ferrara, Scoppa, Donnarumma, Montinaro, Salvemini). Defezioni non di poco conto per l’economia di gioco.   

Cronaca 1’ tempo

7’, Baldassin, su assist di Bismark spediva la sfera con un tap-in sul portiere di casa da ottima posizione. 9’, un tiro-cross di Fabris veniva respinto dal portiere Valentini. 11’, conclusione di Mendicino ribattuta in fallo laterale da un difensore ospite. 16’, presunto fallo in area di Rota su Polidori. Calcio di rigore. Lo stesso calciatore gialloblu se ne incaricava dal dischetto; vantaggio per la Viterbese. 25’, Bismark servito da Zerbin tutto solo spediva la sfera di testa di poco fuori sulla sinistra di Pissardo. 34’, Mendicino coglieva la traversa di testa sugli sviluppi di un assist sempre di testa; la difesa puliva l’area successivamente. I padrini di casa reclamavano il rigore in due occasioni: prima per un chiaro fallo di mani, poco dopo per un presunto fallo (una trattenuta) ai danni di Mangni; l’arbitro e l’assistente non ravvisavano nessuna irregolarità. 38’, Zampa calciava fuori misura oltre la traversa dal limite dell’area. 39’, sugli sviluppi di un corner la Viterbese raddoppiava con un colpo di testa di Rinaldi. Dopo un minuti di recupero veniva sancito il termine della prima frazione. Monopoli e decisioni arbitrali piuttosto confusionari.

Cronaca 2’ tempo –                               

Dopo una serie di cambi – il Monopoli sostituiva Sounas con Maimone oltre a Mendicino con Gerardi al 9’, seguiva una prima vera conclusione verso la rete ospite ad opera di Maimone che, al 14’ sfiorava il palo alla destra del portiere ospite. 28’, Luppi su ribattuta della difesa sfiorava a sua volta il gol con palla che carambolava in corner su ultimo tocco di Gatti. 32’, Paolucci concludeva con un tiro alto dopo essere entrato in area dalla sinistra. 35’, Fabris dalla destra, il suo traversone terminava direttamente fuori. Gli ospiti, con la tranquillità derivata dal doppio vantaggio, preferiva non sbilanciarsi oltremodo controllando la gara. Al minuto 40.mo, Zampa per Rota, ma l’idea non sortiva pericolo alcuno par la retroguardia laziale. 46’, un colpo di testa di Berardi sugli sviluppi di un calcio d’angolo terminava fuori di non molto. 47’, Gerardi spediva in braccio al portiere una conclusione alquanto telefonata quasi dal limite dell’area di rigore. Questa l’ultima vera occasione per addolcire l’amarezza della sconfitta dei padroni di casa. Dopo 4 giri di lancette oltre il novantesimo terminava il match.

Tabellino

MONOPOLI-VITERBESE CASTRENSE 0-2 (pt 0-2) – Reti: 17’ rig. Polidori, 39’ Rinaldi

MONOPOLI (3-4-1-2): Pissardo 5.5; De Franco 5.5, Bastrini 5 (78’ Mercadante sv), Gatti 5.5; Fabris 5, Zampa 6, Paolucci 5.5, Rota 5; Sounas 5.5 (54’ Maimone 5.5); Mendicino 5.5 (54’ Gerardi 5.5), Mangni 5.5 (67’ Berardi 5.5). All.: Giuseppe Scienza 5.5. A disposizione-non entrati: Crisanto, Guido; Mariano, Sanzone, Cavallari.

VITERBESE CASTRENSE (3-4-2-1): Valentini 6; Rinaldi 6.5, Atanasov 6, Sini 6; Baldassin 6 (85’ Tsonev ng), Damiani 6, Cenciarelli 6, Mignanelli 6 (1’st Sparandeo 5.5); Bismark 6 (68’ Vandeputte 5.5), Zerbin 6 (63’ Coda 6); Polidori 6 (68’ Luppi 6). All.: Antonio Calabro 6.5. A disposizione-non entrati: Thiam; Milillo, Coppola, Pacilli, Artioli, Molinaro.  

Arbitro: Paride De Angeli della sezione di Abbiategrasso; assistenti, Francesco Gentileschi di Terni e Mirco Carpi di Orvieto.

NOTE – Ammoniti: Bastrini, Maimone (MO); Sparandeo (VT). Espulsi: nessuno. Angoli: 9-5. Recupero: 1’/4’. Giornata dal cielo poco nuvoloso. Terreno in discrete condizioni. Spettatori 1515 (895 abbonati) – presenti 17 supporter giunti da Viterbo. È stato osservato un minuto di raccoglimento per commemorare le giovani vittime del Flamengo, inerente all’incendio nella tragedia di Rio De Janeiro.

Total
0
Shares
Articolo precedente

Serie C: le anticipazioni sulla 25^ giornata di campionato

Articolo successivo

Serie C: tutti i numeri della 25^ giornata

Articoli correlati